Home Page

Italiano

* for english look down

“Una bambola è l’immagine di un essere umano ed è quindi il giocattolo più adatto per sviluppare e animare l’immagine di sé nella crescita del bambino.” Freya Jaffke

Dalla Tradizione di Famiglia Gordijn, ecco le le Originali Bambole Waldorf. Negli anni 70′ , mia mamma olandese Peggy inizio’ seguendo i corsi del metodo Zonnenkind Poppen per il suo asilo waldorf, e le sue figlietra cui me.Io imparai da lei i e successivamente, dopo la laurea in Pedagogia Waldorf in Olanda divenni formatrice in pedagogia nell’ambiente Steineriano in Italia e continuai’ la tradizione familiare assieme a mia madre Peggy, tenendo corsi di bambole per altre mamme. E’ un’arte che ci tramandiamo fatto di amore e delicatezza per una visione dell’infanzia di magia, gioco libero, materiali naturali e arti creative ♥ Le Bambole sono fatte seguendo la tecnica Waldorf , e le proporzioni della scuola ufficiale del metodo Sonnekind Poppe Olandese. Sono realizzate in materiali naturali, lana di pecora non sbiancata e cardata a mano, jersey di cotone bio. Sono alte 37 cm . I capelli sono in lana pura mohair bio E’ un articolo unico, fatto a mano con amore in un lungo procedimento dall’apertura della lana, alla realizzazione del corpo nelle proporzioni equilibrate e ricamo dei capelli. E’ più di un giocattolo. una bambola e’ un modo di imparare a prendersi cura di se stessi e scoprire e prendere consapevolezza del mondo E’ importante che la bambola abbia una espressione neutra, che sia una lavagna pulita dove il bimbo possa riflettere il suo stato d’animo. Se il bimbo e’ felice, anche la bambola e’ felice, e viceversa. La Bambola gli e’ emotivamente vicino e di consolazione. Un amico caro e’ un’altro Se’. Durante il gioco inoltre il bimbo può decidere se la bambola ride o e’ triste, senza che essa abbia una espressione statica o caricaturale sul volto. E’ un’apertura alla fantasia. Importante e’ anche il ”tono muscolare ” della bambola, dev’essere piuttosto dura e compatta, affinche non si deformi nel tempo e nel gioco, ma soprattutto per trasmettere al bambino la sua presenza anche fisica oltre a quella emotiva. La bellezza della lana pura e’ che si scalda nell’abbraccio conferendone vitalita’. Essendo uno specchio e un oggetto di identificazione, e’ bene che la bambola abbia tutte queste caratteristiche affinche si riflettano positivamente sulla formazione del carattere del bambino. . E’ l’immagine dell’uomo che con tutto il suo essere il bambino imita. Realizzate da Monique Gordijn

—————————————–
English
—————————————–

“A doll is the image of a human being and is therefore the toy best suited to develop and animate the image of itself in the growth of the child.” Freya Jaffke

From the Gordijn Family Tradition, here are the original Waldorf Dolls. In the 1970s, my Dutch mother Peggy began following the courses of the Zonnenkind Poppen method for her waldorf asylum and her children’s cards to me. I learned from her or later, after graduating from Waldorf Pedagogy in Holland, I became a pedagogue trainer In the Steineriano environment in Italy and I continued my family tradition with my mother Peggy, holding dolls for other moms. It is an art that we are told of love and delicacy for a vision of childhood magic, free play, natural materials and creative arts ♥ The Dolls are made following the Waldorf technique, and the proportions of the official school of the ZSonnekind method Dutch Dolls. They are made of natural materials, unbleached and hand-woven sheep wool, organic cotton jersey. They are 37 cm high. The hair is made from pure mohair bio wool It is a unique item, handmade with love in a long process from the opening of the wool, to the realization of the body in balanced proportions and hair embroidery. It’s more than a toy. A doll is a way to learn to take care of yourself and to discover and take the world’s attention It is important that the doll has a neutral expression, that it is a clean blackboard where the child can reflect their mood. If the baby is happy, the doll is happy too, and vice versa. The doll is emotionally close to him and consoling him. A dear friend is another. During the game, the child can decide whether the doll laughs or is sad, without having a static or caricature expression on the face. It’s an imagination. Also important is the “muscle tone” of the doll, it must be rather tough and compact so that it does not deform in time and play, but above all to transmit to the child its physical presence as well as the emotional one. The beauty of pure wool is that it warms in hug, giving it vitality. Being a mirror and an identification object, it is good that the doll has all of these features so that it is positively reflected on the child’s character formation. . It is the image of man with all his being the child imitates. Made by Monique GordijnBewerken